Le informazioni più antiche registrate sulla chirurgia plastica si basano su un documento medico dell’antico Egitto. Qui si parla di riparare un osso nasale rotto. Come si può capire, l’applicazione della chirurgia plastica risale a tempi antichissimi. Oggi è a un livello molto più avanzato con lo sviluppo di innovazioni mediche e tecnologiche. Di recente, molte operazioni di chirurgia plastica ed estetica sono diventate popolari, poiché sono aumentate le preoccupazioni estetiche. Rinoplastica, lifting facciale, operazioni che regolano la forma del corpo, applicazioni di ringiovanimento sono tra le procedure più preferite. A parte la percezione estetica, i disturbi medici che in passato non potevano essere curati, forse causando perdite, vengono trattati grazie alla tecnologia in via di sviluppo. La chirurgia plastica non dovrebbe essere considerata come un problema estetico. Grazie agli sviluppi della chirurgia plastica, problemi come lesioni causate da ustioni, extra dita, labbro leporino, che impediscono la vita quotidiana di molte persone, trovano soluzioni grazie alla chirurgia plastica.

Che cos’è la chirurgia plastica ricostruttiva?

Chirurgia plastica o plastica ricostruttiva è il nome dato a qualsiasi intervento chirurgico eseguito per ricostruire una parte del corpo, sostituire e curare l’area danneggiata. La chirurgia plastica, o chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica con il suo nome completo, è una branca della medicina chirurgica che copre il rimodellamento di varie strutture danneggiate sul corpo, la rimozione delle perdite di tessuto e tutti gli interventi estetici.

La parola “Plastica” significa modellare o formare ed è di origine greca. La parola “Ricostruttivo” è di origine latina e significa rifare.

Che cos’è la chirurgia estetica (cosmetica)?

La chirurgia plastica viene in mente quando si parla di chirurgia estetica, ma la chirurgia estetica è un ramo laterale della chirurgia plastica. La chirurgia estetica, detta anche chirurgia estetica, copre in media il 20% della chirurgia plastica. Sebbene le preoccupazioni estetiche siano in primo piano, la chirurgia estetica è un intervento medico, ad esempio, in alcune operazioni estetiche del naso, durante l’operazione di rinoplastica vengono corretti la curvatura ossea o i disturbi del tessuto cartilagineo dovuti alla difficoltà di respirazione del paziente, così come l’aspetto estetico .

La chirurgia estetica potrebbe non essere sempre eseguita. Quando si parla di chirurgia estetica, non dovrebbero venire in mente interventi chirurgici che lasciano cicatrici e incisioni. Anche il riempimento, le applicazioni con cellule staminali o le applicazioni laser sono procedure che dovrebbero essere eseguite da chirurghi estetici e specialisti in dermatologia.

Qual è la differenza tra chirurgia plastica e chirurgia estetica?

Quali sono i rami secondari della chirurgia plastica?

Chirurgia estetica (estetica):

Viene eseguito più per questioni estetiche piuttosto che per un problema vitale. Si applica per aumentare la percezione estetica in una certa parte del viso e del corpo e per armonizzarla con gli altri arti. Il suo scopo principale è quello di ottenere una bellezza naturale sana e personalizzata.

Chirurgia della mano:

La chirurgia della mano, che è una procedura chirurgica che richiede esperienza, è correlata a problemi come deformità congenite o acquisite, rotture, riparazione di tendini e nervi, trattamento di dita attaccate o extra e gravi ustioni.

Microchirurgia:

La microchirurgia è operazioni eseguite al microscopio con strumenti microchirurgici. Grazie alla sutura di vasi e nervi molto piccoli, è possibile ripristinare la funzione dell’arto o dei tessuti recisi e fissarli al loro posto.

Chirurgia craniofacciale:

La chirurgia craniofacciale è il processo di correzione di problemi e deformità congeniti o acquisiti nelle ossa del cranio.

Chirurgia maxillo-facciale:

La chirurgia maxillo-facciale riguarda la riparazione delle ossa nell’area del viso. Ad esempio, include operazioni come la rimozione in avanti o all’indietro dell’osso mascellare, fratture ossee del viso, schisi facciali congenite.

Chirurgia endoscopica:

La chirurgia endoscopica viene eseguita senza aprire grandi incisioni, utilizzando uno strumento con una telecamera chiamato endoscopia.

Quali sono le aree di trattamento della chirurgia plastica?

Quali sono le aree della chirurgia estetica (cosmetica)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.